• L’Orto del Nonno a Milies di Segusino

    Gli ortaggi e la frutta coltivati dai titolari dell’Osteria da Romolet

    L’Orto del Nonno a Milies di Segusino è un’iniziativa dell’Osteria da Romolet e della sua ingegnosa e pratica titolare. La coltivazione degli ortaggi e il mantenimento degli alberi da frutto è tutta gestita dallo staff che si occupa del ristorante. L’orto è situato proprio a ridosso del ristorante, in modo che tutti i clienti lo possano visitare. Ci si rende immediatamente conto della cura e dell’attenzione prestata a tale coltivazione e si scoprono, a seconda del periodo dell’anno, le tante varietà di verdure e frutti che il campo può proporre. Ma non si tratta di un’iniziativa estetica o promozionale.

    Al contrario, i prodotti dell’orto del nonno vengono quotidianamente utilizzati per la preparazione dei piatti inseriti nel menu del ristorante. Così, i clienti, possono toccare con mano la produzione diretta di tali alimenti e gustarli, pochi momenti dopo, proprio seduti nella tavola dell’osteria che li ospita.

  • Si tratta di una esemplare dimostrazione di quando si citi la frase, dal produttore al consumatore. L’ Orto del Nonno a Milies di Segusino ne è una massima rappresentazione, in cui il produttore, la cucina e il consumatore si trovano ad essere contemporaneamente nello stesso luogo in cui tutto avviene. La coltivazione, la raccolta, la trasformazione e il consumo. 


    Tutti i clienti restano affascinati da questa possibilità e non mancano di osservare l’orto del nonno e parlarne a tavola, anche con gli addetti al servizio. Lasciando incuriositi e attenti tutti gli avventori che chiedono poi quali altri prodotti vengano raccolti durante l’anno e quali siano le colture più particolari. Infatti, l’orto del nonno è predisposto a far crescere ortaggi e frutti per tutta la durata dell’anno, ed in ogni periodo è possibile scoprire qualche varietà differente che possa impreziosire la tavola. Nel menu proposto, infatti, vi sono sempre piatti del giorno in linea con la coltura dell’orto.